REGOLAMENTO DEL CIRCOLO

Art.1 (Comunicazioni)

Le comunicazioni ai Soci avvengono tramite lettera circolare inviata via email e/o mediante affissione nei locali del Circolo. Il Socio che desideri ricevere le comunicazioni in via cartacea deve farne espressa richiesta alla Segreteria del Circolo. I Soci sono tenuti a comunicare con sollecitudine alla Segreteria del Circolo l’indirizzo email su cui voler ricevere le comunicazioni, nonché gli eventuali cambi di indirizzo e di numeri telefonici.

Art.2 (Orari) I locali del Circolo restano aperti a disposizione dei Soci, dal martedì al sabato dalle 12,00 alle 20,00 e la domenica dalle 12,00 alle 17,30, salvo prenotazioni per pranzi ed eventi serali. Il Bar osserva gli stessi orari di apertura e chiusura del Circolo. d L’orario di accesso agli uffici di Segreteria ed Amministrazione è fissato dal martedì al venerdì dalle ore 09,30 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore17,00. Il Sabato dalle ore 09,30 alle ore 13,00. L’orario di colazione è previsto dal martedì alla domenica dalle ore 12,30 alle 14,30. L’orario del pranzo è previsto dal martedì alla domenica dalle ore 20,00 alle 21,30 su prenotazione, effettuata per almeno 8 persone, entro le ore 15,00 del giorno precedente.

Art.3 (Telefono) È a disposizione dei Soci un telefono fisso dal quale è possibile comunicare con l’esterno. L’uso di Telefoni cellulari, radio ed analoghi strumenti di comunicazione non è consentito nei locali del Circolo, ad eccezione della Sala Gioco e della Sala Televisione e della Terrazza del Circolo. In ogni caso gli stessi devono essere rigorosamente tenuti con la suoneria in modalità silenziosa.

Art.4 (Fumo) Non è consentito fumare nei locali del Circolo; è consentito solo sulla terrazza o in apposito locale stabilito dal Consiglio Direttivo, predisposto secondo le norme vigenti giusta disposizione di legge.

Art.5 (Abbigliamento) I Soci ed i loro Ospiti debbono accedere al Circolo con un abbigliamento adeguato al decoro del Circolo (no polo, scarpe da ginnastica, jeans ecc.). Dopo le ore 18,00 o nei pomeriggi in cui sono previste manifestazioni sociali d’obbligo indossare la cravatta e l’abito scuro, corredati da accesso riappropriati. Durante l’anno, fino alle ore 18,00, è possibile frequentare il Circolo, (ad esclusione del Salone principale), in giacca e senza cravatta. Il Maestro di Casa sarà responsabile di far rispettare tali regole.

Art.6 (Sala dei Soci) La Sala dei Soci è riservata ai soli Soci. Sono presenti riviste, quotidiani e pubblicazioni varie che possono essere consultate solo nella Sala riservatari Soci.

Art.7 (Biblioteca) Nella Sala della Biblioteca sono custoditi un numero considerevole di libri per i Soci che possono essere consultati solo nei locali del Circolo, previa richiesta al Maestro di Casa. Nel computer, a disposizione dei Soci, vi è un file Excel dove sono registrati i volumi presenti nella Biblioteca e la loro posizione negli scaffali.

Art. 8 (Bar) Le consumazioni ordinate dai soci direttamente al Bar dovranno necessariamente essere consumate nella Sala ove è situato il Bar. Ove i soci gradissero consumare altrove, dovranno necessariamente ordinare al cameriere ed aspettare di essere serviti.

Art. 9 (Eventi) Il Circolo organizza con cadenza regolare conferenze, dibattiti, incontri culturali, concerti, cineforum ed altri eventi sociali. In tali occasioni possono intervenire Ospiti esterni. Nel caso che a tali eventi faccia seguito un pranzo nei locali del Circolo, il Socio potrà invitare non più di due coppie di non soci. Il Socio che intenda ospitare più di due coppie di non soci deve farne preventiva richiesta al Consigliere delegato agli Eventi, o, in sua assenza, ad un qualsiasi componente il Consiglio Direttivo.

Qualora un Socio, in occasione di pranzi conseguenti ad un evento sociale, ospiti persone che non sono socie deve, al momento della prenotazione o in occasione della partecipazione all’evento, fornire al Maestro di Casa il nominativo e la città di residenza degli Ospiti da inserire nel Registro degli Ospiti che verrà istituito contestualmente all’approvazione del presente Regolamento. Il Maestro di Casa sarà responsabile di far rispettare tale regola.

I Soci non possono utilizzare le sale del Circolo per conto di Enti, Associazioni o persone estranee.

Non sono consentite riunioni manifestazioni di carattere politico. Il Consiglio Direttivo è autorizzato concedere le sale del Circolo per manifestazioni culturali o di carattere rappresentativo per la Città di particolare importanza, nonché per convegni/o eventi di particolare rilievo. All’inizio di ogni anno sociale il Consiglio Direttivo stabilisce la tariffa minima per l’utilizzo dei locali del Circolo per gli eventi.

Art.10 (Gioco) All’inizio di ogni anno sociale il Consigliere deputato al Gioco, d’intesa con il Consiglio Direttivo, stabilisce le date dei tornei consentiti, organizzati dal Circolo, gli orari e le relative modalità di partecipazione.

È possibile da parte di singoli Soci, organizzare tornei di giochi consentiti dopo aver concordato con il Consigliere deputato al Gioco, d’intesa con il Consiglio Direttivo data, orari e modalità di svolgimento.

Sia per i tornei organizzati dal Circolo che per quelli organizzati da un singolo Socio, è possibile invitare anche non soci per non più di sei volte, ciascuno, in un anno solare. Il Maestro di Casa, d’intesa con il Consigliere deputato al Gioco, sarà responsabile di far rispettare tale regola.

I tornei si svolgono, salvo diverse disposizioni, nel salone principale. È possibile, previa prenotazione da effettuarsi entro le ore 15,00 del giorno precedente, organizzare da parte di singoli Soci, giochi di carte consentiti, condizione che non vi siano eventi concomitanti nel Circolo. Per tali giochi il Socio preferibilmente utilizzerà l’apposita sala del Circolo, ove sono sistemati i tavolini da gioco.

Art.11 (Frequentazione del circolo da parte di non soci) Le consorti, le figlie nubili maggiorenni dei Soci e le vedove dei Soci possono frequentare il Circolo. Possono frequentare le sale del Circolo anche le vedove madri di un Socio in occasione di manifestazioni o eventi sociali. Gli Ospiti non possono entrare nei locali del Circolo riservati ai Soci. I Soci invitanti dovranno informare i propri invitati ed assicurarne la rigorosa applicazione; in assenza del Socio ciò sarà fatto dal Maestro di Casa.

Art.12 (Ricevimenti) Le sale del Circolo possono essere riservate per ricevimenti, colazioni o pranzi dei Soci che ne facciano richiesta al Consigliere delegato alla Casa. Qualora il Socio ospitante desideri un menù a sua scelta prenderà accordi preliminari con il Gestore del servizio mensa e con il Maestro di Casa per l’organizzazione del servizio, l’ornamento floreale ed i relativi prezzi. Non è consentito, per qualsiasi manifestazione che si svolge nei locali del Circolo avvalersi di personale e materiali non appartenenti al Circolo. In nessuna occasione ci si può avvalere di complessi musicali se non organizzati dal Circolo o espressamente concordati dal Consigliere delegato agli Eventi che provvederà ad informare il Consiglio Direttivo. Non sono consentiti nei locali del Circolo ricevimenti matrimoniali in abito da Sposa, a meno che uno degli Sposi sia Socio o figlio/a di Socio.

Art.13 (Reciprocanze) I Soci di altri Circoli con i quali esiste uno status di reciprocanza, potranno frequentare il Circolo nei limiti dell’accordo di reciprocanza.